SPORT: E’ nata SuperLega, ma Valentini (ex Figc) non approva

“Non può prevalere solo la logica del profitto e dei soldi. Avidità, egoismo, cinismo, arroganza mi sembrano le colonne portanti di questo progetto di Super Lega”. Lo ha detto l’ex direttore generale della Figc, Antonello Valentini, in un’intervista al Tg2000, il telegiornale di Tv2000.
“Un progetto – ha proseguito Valentini – che contraddice i valori dello sport perché mortifica i campionati nazionali, ignora i meriti del campo e crea una sorta di casta. Un club di pochi eletti che pagano il diritto ad esserci”.

“La Super Lega – ha sottolineato Valentini a Tv2000 – va contro i principi fondamenti dell’Unione europea. Ad esempio le tre squadre italiane che hanno aderito a questo progetto Juventus, Inter e Milan solo nel 2019 hanno speso 96 milioni di euro in provvigioni e commissioni per i procuratori dei giocatori. Si dovrebbe partire proprio dal ridurre le commissioni ai procuratori e tagliare gli stipendi ai giocatori per creare un nuovo mondo all’interno del calcio europeo”.