Canzone segreta, la conferenza stampa

Si è tenuta oggi la conferenza stampa di presentazione di Canzone Segreta, il nuovo show di Rai 1, condotto da Serena Rossi, che avrà inizio a partire da venerdì 12 marzo 2021 e che andrà in onda in prima serata. All’evento hanno preso parte Stefano Coletta, direttore di Rai 1, Ilaria Dallatana, amministratore delegato della Blu Yazmine, casa di produzione del programma, e ovviamente la conduttrice che si è detta entusiasta di far parte di questo progetto: “Ho detto di sì perché mi ci ritrovo tanto. Io vivo di emozioni e di musica. Mi sento molto a mio agio in questa cosa. Credo nel lavoro duro. Spero che tutto ciò arriverà agli ospiti e alle persone che ci seguiranno da casa. Canzone Segreta è una carezza nel cuore e ne abbiamo tutti bisogno in questo momento”. Ilaria Dallatana ha sottolineato come questo programma non sia un emotainment show come gli altri: “Di solito – ha affermato – gli emotainment si fanno con la gente comune. Qui, la grande scommessa è creare sorprese di emozione per personaggi molto conosciuti. Ci sarà un capovolgimento di ruoli che consideriamo molto interessante”. A proposito della scelta di affidare il timone della trasmissione a Serena Rossi, Dallatana ha detto: “Quando il direttore ci ha parlato di lei, noi abbiamo subito pensato che fosse il nome ideale. Serena sarà una padrona di casa straordinariamente accogliente e ben voluta. Gli ospiti riconoscono Serena come una persona familiare”. Una battuta anche sul paragone tra Canzone Segreta e alcuni storico format televisivi: “Il paragone con Carramba e Serata D’Onore? Serata D’Onore è un riferimento. In ogni puntata, ci sono 7 mini-Serate D’Onore. Anche Carramba è un riferimento, del resto lo è ogni volta che si fanno delle sorprese in tv. La sorpresa, ormai, è diventata una carrambata. Sono riferimenti calzanti”.

La musica, spiega Stefano Coletta, è grande protagonista del programma ma altro non è che “uno stilema per raccontare delle vite. Gran parte del racconto è extramusicale. La sorpresa è al centro di questo formato. Sono racconti di tanta vita, scritti con grandissima misura”. Per ogni ospite, ci saranno molti altri volti, noti e non, che racconteranno un pezzo della sua storia. “Durante le prove – ha confidato Serena Rossi – mi emoziono molto anche quando assisto a sorprese per una storia che non è la mia. Molti ospiti, oltre che colleghi, sono amici. Io, poi, mi dimentico di essere in uno studio televisivo. Sarò molto me stessa e anche gli ospiti saranno loro stessi. E’ una cosa che spero di poter portare”. E se toccasse a lei sedersi su quella sedia? “Io ho paura di quella sedia!” ha ammesso la conduttrice che però poi ha rivelato: “Mi emozionerebbe qualcosa legato alla mia vita piuttosto che alla mia carriera”.

foto di Gianluca Saragò