Aviva Wines brinda al successo, bollicine milionarie

La start up nata nel 2020 ha già chiuso il bilancio con circa 2 milioni di fatturato. Ecco cosa ha in mente nel 2021.  

Obiettivo 2021. Per Aviva Wines, una delle start up più prestigiose del nostro Paese, è già tempo di bilanci. Dopo appena un anno dalla nascita sta per chiudere l’anno appena passato con un fatturato di circa 2 milioni di euro. E non è l’unico risultato vincente dell’anno orribile che tutti ci buttiamo alle spalle. La previsione per il 2021 è di sfondare il muro dei 10 milioni di fatturato. I presupposti per l’azienda che vende bollicine colorate, che vanno fortissimo, ci sono tutti. Andiamo per gradi. Alcuni dati del 2020: 60% vendite Horeca e 40% vendite E-Commerce e Amazon. Ma soprattutto prima posizione bestseller su Amazon, il canale di vendite più famoso nel pianeta. Tutti, insomma, vanno “pazzi” per le bollicine colorate. Vip e very normale people. Le bottiglie più vendute? Blue Sky. Per adesso. Ma preparatevi ad un 2021 col botto, frizzante. Infatti, la start up è stata la prima in assoluto a creare un nuovo mercato (fatto di bollicine colorate) che non esisteva. Un terreno del tutto inesplorato. Nuovo. Che Aviva Wines ha saputo fortificare muovendo i primi passi e, soprattutto, lasciando il segno. La ricetta vincente: un modello di business rivoluzionario che ha permesso anche a prodotti così stravaganti di incassare performaces con numeri milionario. Persino il sito dell’azienda schizza in alto con numeri da capogiro: 1 milione di visitatori. El Original srl è solo all’inizio.