Rai2: torna “Il Nostro Capitale Umano”, la trasmissione che racconta il mondo del lavoro

Da sabato 19 settembre, a partire dalle ore 9.20 su Rai2, torna il viaggio nel mondo del lavoro de “Il Nostro Capitale Umano”. La seconda edizione della trasmissione è stata presentata oggi durante una conferenza stampa tenutasi a Roma presso il Consiglio Nazionale dell’Economia e del Lavoro, aperta proprio con i saluti del presidente Tiziano Treu: “Sono felice che questa nuova edizione sia presentata al CNEL. La televisione spesso è accusata di non educare: un plauso invece a Il Nostro Capitale Umano, un programma che si occupa di un tema importante come quello del lavoro, in un periodo storico così difficile per il nostro paese”.

“Il Nostro Capitale Umano”, in collaborazione con Assosomm (Associazione Italiana delle agenzie per il lavoro), racconta il mondo del lavoro attraverso storie di persone che hanno trovato la loro occupazione grazie a percorsi di orientamento, formazione, qualificazione e riqualificazione professionale. Esempi positivi di come domanda e offerta si incontrano grazie alle agenzie per il lavoro che attraverso importanti risorse, quali fondi destinati alla formazione e strumenti di welfare e tutela, ogni giorno accompagnano molti lavoratori verso importanti occasioni.

Nel corso delle otto nuove puntate, della durata di 44 minuti circa, l’ideatrice, autrice e conduttrice Metis Di Meo ci porterà in viaggio attraverso l’Italia a conoscere distretti produttivi, aziende e luoghi in cui prendono vita e storie dei protagonisti. Storie reali che Metis Di Meo farà conoscere agli spettatori per raccontare da vicino il mondo del lavoro tra consigli, emozioni e riflessioni; esempi positivi per presentare, più semplicemente, strumenti e strade, ad oggi poco conosciuti, per intraprendere un percorso di ricerca di lavoro e imparare a costruire la propria vita professionale.

Vanno ad aggiungersi approfondimenti e consigli efficaci, affidati di volta in volta ad esperti del settore delle agenzie per il lavoro, in tema di pari opportunità, formazione, diritto del lavoro, welfare. Periferie urbane, distretti produttivi e settori industriali ancora inesplorati faranno da sfondo alle tante storie professionali e personali.
(continua dopo il salto…)

Conferenza stampa

L’operazione della Rai, e in questo caso di Rai2 è da sempre quella di fare servizio pubblico. Siamo molto orgogliosi di questo programma che ha raccolto l’attenzione del pubblico televisivo che su certi temi è particolarmente sensibile” dichiara Daniele Cerioni, Capostruttura di Rai2. “Il merito de Il Nostro Capitale Umano, sin dalla prima edizione, è quello di aver saputo tradurre i tecnicismi del mondo del lavoro in parole fruibili per tutti” aggiunge Metis Di Meo. “Ripartiamo con la consapevolezza che raccontare una storia che ha funzionato nel mondo del lavoro significa creare delle possibilità per poterle ripercorrere, può essere una fonte d’ispirazione per cambiare la propria vita”. 

Questo programma cresce e noi con esso – spiega Rosario Rasizza, Presidente di Assosomm: lo dimostrano i patrocini e i riconoscimenti ottenuti, il coinvolgimento dei tanti professionisti che sono stati intervistati, filiale per filiale, Regione per Regione, per raccontare in tutta la concretezza dei singoli casi come funzionano la selezione, la ricerca e la somministrazione di lavoro. Ma non solo, perché dire oggi Agenzia per il Lavoro vuol dire riferirsi a un universo di servizi sviluppati in più di 20 anni di esperienza per servire le imprese che hanno bisogno di flessibilità e le persone che necessitano di un partner affidabile per entrare nel mercato del lavoro dalla porta principale: quella della legalità. Solo spiegando tutto questo, storia per storia, volto per volto, come questa trasmissione ci ha consentito di fare, potremo far capire anche al pubblico a casa chi siamo e come ogni giorno contribuiamo allo sviluppo economico e sociale dell’Italia. Personalmente, penso non ci sia altra via che quella del lavoro – regolare e adatto alle potenzialità di ciascuno – per poter parlare del domani.

Nella prima puntata de “Il nostro Capitale Umano” si partirà da Avellino, ponendo i riflettori sull’industria dell’automotive, dove una grande multinazionale tedesca ha deciso di investire sul territorio irpino, creando posti di lavoro e portando il proprio stile della formazione duale. Conosceremo le storie di Angela, direttrice della logistica e Maurizio, operaio di macchine CNC. Nella seconda parte del programma Metis Di Meo si sposterà in Puglia, tra Barletta e Trani, per parlare di categorie protette. Il protagonista questa volta sarà Antonio, atleta paralimpico non vedente che attualmente lavora nella casa circondariale della provincia di BAT e ci si soffermerà sull’importanza dei corsi di formazione per mettere alla pari i non vedenti nel mondo del lavoro. Incursione vip della prima puntata: il designer Giorgetto Giugiaro.

“Il Nostro Capitale Umano”, premiata come programma di qualità della stagione 2019/20 con il Premio Moige dall’Osservatorio dei Media Italiano, nella sua seconda edizione è patrocinato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Social. “Testimonio la gratitudine del mio Ministero nei confronti di questo programma“ dichiara il Sottosegretario Francesca Puglisi, che aggiunge: “Le agenzie per il lavoro svolgono un ruolo fondamentale nell’accompagnare i lavoratori nel reskilling e upskilling e le storie raccontate da Metis Di Meo descrivono dettagliatamente la profonda trasformazione del mondo del lavoro”.

Particolare attenzione viene inoltre data alle aziende della Green e Blue economy ed alle professioni sostenibili del futuro. Questo grazie al canale diretto con il Ministero dell’Ambiente e della tutela del territorio e del mare che patrocina l’iniziativa. Il programma televisivo punta a mettere in luce il Made in Italy, le aziende del settore primario e l’autoimprenditoria, per questo è patrocinato dal Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali.