Cannavacciuolo: “Non amo il wasabi. In cucina mai senza l’ olio d’oliva”

“Il piatto preferito? La pasta, oppure la parmigiana, i piatti dell’infanzia. Il piatto che mi piace meno è in realtà un ingrediente: il wasabi. L’ ingrediente che amo cucinare di più è l’olio di oliva. Non ne potrei fare a meno”. Lo ha rivelato lo chef Antonino Cannavacciuolo ospite di ‘Radio Libera Tutti’, il programma di InBlu Radio, il network delle radio cattoliche della Cei, all’interno dell’Ospedale pediatrico Bambino Gesù di Roma in onda sabato 20 giugno ore 17. Tra gli ospiti anche Ludovica Nasti (una delle due giovani protagoniste de L’amica geniale) e il doppiatore Alberto Pagnotta (voce storica di Homer Simpson).
La trasmissione radiofonica, a cura di Daniela Lami, è la continuazione del lavoro che da anni si svolge all’interno dello spazio adolescenti “Time Out” dell’Ospedale, si rivolge ai ‘piccoli pazienti’ ma è un lavoro costruito con e per gli adolescenti. I microfoni di InBlu Radio, a causa dell’emergenza Covid19, non sono potuti entrare all’interno dell’ Ospedale pediatrico ma sono riusciti comunque a catturare voci ed emozioni dei pazienti.
Intervistato da una redazione a distanza composta da 15 ragazzi seguiti dall’Ospedale, di età compresa tra i 14 e i 18 anni, lo chef risponde ad alcune domande raccontando che la sua passione è nata fin da piccolo: “Con il girello scappavo in cucina a mangiare. Mio padre è stato un grande cuoco e mi sono appassionato guardando lui. In cucina sto bene, mi sento bene, è un luogo magico, un luogo dove hai libertà di creare e questa è la cosa bellissima”.