Barbara d’Urso: oltre 216 mila firme per cancellare il suo programma

Brutta situazione per Barbara d’Urso. Nostra Signora di Canale 5 ha peccato e lo ha fatto in diretta tv insieme a Matteo Salvini. La conduttrice di Live – Non è la d’Urso si è lanciata, insieme al leader della Lega, nella recita dell’Eterno Riposo, preghiera dedicata a tutte le vittime del coronavirus. “Io lo posso recitare perché tanto tutte le sere io faccio il rosario, non me ne vergogno, anzi sono orgogliosa di dirlo”, aveva esordito la padrona di casa trovando Salvini concorde: “Siamo in due Barbara”. La trovata, però, non è piaciuta ai telespettatori che, subito dopo la preghiera, hanno lanciato una petizione on line dal titolo: “Cancellare i programmi della D’Urso”.
Nulla di nuovo sotto al sole, penserete. Non è la prima volta che qualcuno scherza e ironizza sulla possibilità di dire addio a Barbarella e ai suoi salotti televisivi. Il guaio è che però stavolta l’appello sembra aver fatto effetto sulla massa: quasi 217 mila persone hanno firmato e l’obiettivo è quello di arrivare a 300 mila firme.
L’utente che ha lanciato la raccolta firme è Mattia Mat che spiega “Questa volta ha superato il limite”. La descrizione su change.org sottolinea che “l’Italia è un paese laico e abbiamo i nostri luoghi di culto e sacerdoti” e accusa la conduttrice di aver sfruttato il potere della religione sugli anziani per rafforzare il suo programma.
E così sui social è scattata la rivolta. Il video della preghiera è diventato virale in poco tempo e le critiche e le condanne alla presentatrice si sono sprecate: “È ora di dire basta all’omicidio dei neuroni dei telespettatori! Non è possibile continuare” ha commentato qualcuno. “Sto firmando perché credo sia opportuno, se non possiamo proprio dare spazio alla cultura, almeno non darlo a questo genere di fenomeni”, ha chiosato qualcun altro.
E voi da che parte state?

barbara-d-urso_matteo-salvini_