Il Principe Carlo d’Inghilterra ha contratto il coronavirus.

Covid-19 non guarda in faccia nessuno: anche i reali sono a rischio. E stavolta il coronavirus ha colpito anche Carlo d’Inghilterra.
A ufficializzare la notizia ci ha pensato un comunicato diramato da Buckingham Palace, in cui viene precisato che il figlio della Regina Elisabetta II, 71 anni, si trovava in isolamento in Scozia da alcuni giorni. “Il Principe Carlo è risultato positivo al coronavirus – si legge nella nota – i sintomi sono lievi, in generale il quadro clinico dimostra la sua buona salute. Negli ultimi giorni ha lavorato da casa”. L’ultimo appuntamento pubblico cui il Principe ha preso parte è stato quello tenutosi il 9 marzo a Westminster Abbey per il tradizionale Commonwealth Service. Un evento a cui hanno preso parte tutti i volti di spicco della politica inglese e la famiglia reale al gran completo, compresi William, Kate Middleton, Meghan Markle, il Principe Harry, il primo ministro Boris Johnson e ovviamente la Regina Elisabetta II.
Nella nota ufficiale di Buckingham Palace viene reso noto che anche Camilla Parker Bowles, moglie di Carlo, si è sottoposta a tampone, ma per adesso non è stata contagiata: “I test sono stati effettuati dall’NHS dell Aberdeenshire. Non è possibile accertare chi abbia infettato il Principe a causa dell’elevato numero di incarichi che ha svolto nel suo ruolo pubblico nelle ultime settimane”, si legge ancora. Negli ultimi giorni era stata diffusa la notizia che anche un assistente che lavora a Buckingham Palace era risultato positivo al test.