CORONAVIRUS, AL VIA LA TELEASSISTENZA INFERMIERISTICA GRATUITA PER LE PERSONE CON PARKINSON DELLE REGIONI PIU’ COLPITE

L’emergenza sanitaria in atto sta mettendo in ginocchio la sanità del nostro Paese e la popolazione anziana rappresenta uno dei target più colpiti dall’epidemia. Fra queste persone ci sono anche i malati di Parkinson, malattia neurodegenerativa che insorge intorno ai 65 anni.
Per dare sostegno alle persone con Malattia di Parkinson che vivono nelle regioni di Italia più colpite dall’emergenza coronavirus, Confederazione Parkinson Italia Onlus, rete nazionale delle Associazioni delle persone con Parkinson, e Careapt hanno dato vita ad un’iniziativa congiunta per offrire gratuitamente, attraverso il programma ParkinsonCare, teleassistenza infermieristica specializzata ai pazienti che necessitano di supporto infermieristico e monitoraggio clinico, proprio per limitare i loro accessi alle strutture ospedaliere già in affanno.
Il programma ParkinsonCare è attivo da giugno 2019 su tutto il territorio nazionale, data però la grave emergenza in corso, fino al 12 giugno il servizio verrà offerto gratuitamente alla persone con Malattia di Parkinson che si trovano nelle regioni più in difficoltà. Confederazione Parkinson Italia Onlus e Careapt stanno costantemente monitorando la situazione per valutare come poter estendere il servizio ParkinsonCare alle persone che vivono in altre regioni d’Italia.
Per ricevere assistenza basterà chiamare il numero fisso 02 2107 9997 o inviare una mail a info@parkinsoncare.com. Il servizio sarà attivo ogni giorno dalle 9.00 alle 18.00 da lunedì a venerdì.