Tommaso Basili, unico italiano tra i protagonisti della nuova serie di Netflix “L’impero Ottomano”

Il 2020 ha tutte le carte in regola per rappresentare l’anno della consacrazione per l’attore Tommaso Basili. L’artista 39enne, conosciuto per la sua partecipazione alla seconda e terza stagione de “L’Isola di Pietro” su Canale5 con Gianni Morandi e per aver preso parte a diversi spot pubblicitari, sarà tra i protagonisti de “L’Impero Ottomano” (“Rise of Empires: Ottoman”) di Emre Şahin, una delle serie più attese su Netflix, il colosso dello streaming a livello internazionale, disponibile dal 24 gennaio. Nella docu-serie girata in Turchia – che racconta come Maometto II a soli 21 anni riuscì a espugnare Costantinopoli mettendo così fine all’Impero Bizantino e dando vita all’Impero Ottomano – Basili interpreterà l’Imperatore Costantino XI: un impegno di grande prestigio che lo vedrà recitare accanto ad un cast internazionale di spessore.
Ma non solo: l’attore sbarcherà su Rai1 in ben due prodotti televisivi molto seguiti e amati dal pubblico italiano. Da febbraio, infatti, Basili si unirà al cast della soap opera quotidiana “Il Paradiso delle signore” dove interpreterà Ennio Palazzi, un imprenditore amico di Vittorio Conti (Alessandro Tersigni) che farà perdere la testa a Clelia Calligaris (Enrica Pintore). Proprietario del cinema accanto al primo grande magazzino per signore nella Milano degli anni Cinquanta attorno a cui ruotano le storie, gli amori, le speranze e le delusioni dei protagonisti, Ennio Palazzi è un uomo ricco e potente che contribuirà a far cambiare parecchie carte in tavola. Tommaso Basili, inoltre, tornerà sulla rete ammiraglia nelle prossime settimane come protagonista di una delle puntate della nuova stagione della fiction campione d’ascolti “Don Matteo 12”. Prossimamente, invece, lo vedremo in “Medical Report”, un nuovo progetto in uscita a marzo su Rai1, accanto a Luca Argentero e Matilde Gioli.