A tu per tu con Luca Buttiglieri, il giudice bello di All Together Now

Chi è Luca Buttiglieri?
Luca è un eterno ragazzino, un 31nne che legge tanti fumetti, gioca ai videogiochi e guarda tanti cartoni animati, sono nato a Palermo ma bolognese di adozione, sono molto attaccato a mia madre e mia sorella a cui devo tutto e vivo a Roma insieme al mio compagno e il mio fedele maltese Chicco.

Che ruolo hai nel mondo dello spettacolo?
Sono un Performer di musical, ovvero un cantante/attore. Lavoro in questo campo a livello professionistico da 8 anni e ultimamente ho iniziato anche a insegnare Musical presso alcune scuole. Adesso vorrei dedicarmi un po’ al cinema e alla tv: una cosa che mi piacerebbe fare è diventare presentatore a 360 gradi. 

Quali sono state le tue prime esperienze?
Mi ritengo molto fortunato, il mio primo contratto l’ho firmato con La Walt Disney Company America: si trattava di un musical con i personaggi Disney più famosi che andava in giro per il mondo e  per ogni nazione in cui andavano sceglievano il presentatore/cantante locale. Per l’Italia fui scelto io… da lì mi sono lanciato in questo mondo! Ho preso parte a tanti musical, tra cui “Priscilla la regina del deserto”, “La famiglia Addams” dove ho avuto l’onore di recitare con Geppi Cucciari e Elio di Elio e le storie tese, “Jersey boys”, “Kinky boots “ con la regia di Claudio insegno, “Aladin” con le musiche scritte dai Pooh” e tanti altri.

Che studi hai svolto per arrivare ad avere un tuo posto nel mondo dello spettacolo?Mi sono formato alla Bsmt di Bologna (Bernstein school of musical teathre) diretta da Shawna Farrell, l’accademia più importante d’Italia in questo campo, e la considero la mia seconda casa e famiglia. E’ solo grazie a Shawna e ai docenti che mi hanno seguito se sono arrivato dove volevo. I tre anni più duri ma anche i più belli della mia vita.

Cosa vedi nel tuo futuro?
Adesso vorrei dedicarmi un po’ al cinema e alla tv, come dicevo poc’anzi, vorrei diventare un presentatore tv: la strada è veramente dura ma mai dire mai. E poi vorrei continuare con il musical: mi piacerebbe avere un ruolo un po’ più rilevante. Ci sono ancora tanti  spettacoli che vorrei fare. Purtroppo l’Italia vive una situazione un po’ difficile adesso per quanto riguarda il teatro: le produzioni sono poche e iniziamo ad essere veramente tanti e quindi il lavoro non c’è per tutti, per questo motivo ringrazio ogni giorno di avere questa fortuna. 

Se ti dico All Together Now cosa mi dici?
Ti faccio un sorriso enorme! All together now per me è un traguardo, non mi sarei mai aspettato di avere una opportunità del genere, di lavorare con personaggi così importanti e soprattutto di scoprire un format così ben fatto. Non un talent ma un vero show dove tutti, e dico tutti, possono alzarsi e cantare. Io sarò un giudice molto emotivo, mi lascio trasportare molto dall’interpretazione, essendo un attore. Posso sembrare un timido, ma se mi lascio andare mi scateno! Ma la cosa più bella è lavorare con una donna come Michelle Hunziker, una donna così forte, una grande professionista, una donna umile ma soprattutto di una bellezza genuina: non l’avevo mai conosciuta, è un onore per me. Per non parlare del nostro capitano di giuria J-ax, lo zio: io sono cresciuto con gli Articolo 31 ho consumato i loro cd e non mi sembra ancora vero che siamo vicini a commentare e giudicare altri cantanti. Ne vedrete delle belle!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...