Giorgia: “La morte di Alex Baroni è la mia voragine”

Ospite nel salotto di Silvia Toffanin, Giorgia si è raccontata alla conduttrice di Verissimo per la prima volta senza barriere. L’artista ha ripercorso la sua carriera, la sua adolescenza e gli anni precedenti il successo, condividendo con il pubblico anche il suo personale ricordo di due grandi artisti scomparsi troppo presto, Pino Daniele e Alex Baroni.

A proposito del cantautore napoletano, Giorgia ha detto: “Ho avuto il privilegio di stargli accanto, conoscere la sua filosofia di vita, la sua onestà rispetto all’arte e alla musica con la quale componeva, cantava e suonava. Mi manca molto la sua musica, mi sarebbe piaciuto sentire altre cose da lui ma mi manca molto soprattutto lo scambio umano, il messaggio, la telefonata. Pino è stato uno dei pochissimi artisti con cui ho avuto un’amicizia vera e pura, mi manca l’artista ma soprattutto l’amico. Ci parlo ogni tanto, spero che qualcosa gli arrivi”, ha confidato ancora aggiungendo che “certi legami d’anima non spariscono perché una persona non c’è fisicamente”.

bff95cfc-e708-11e7-9bc3-c44cfbe0d3dd-kJTH-U310015658958381JI-656x492@Corriere-Web-SezioniE neppure il legame con l’ex compagno Alex Baroni, tragicamente morto in un incidente stradale nel 2002, a soli 35 anni, è mai svanito. La sua scomparsa è stata per Giorgia la prova più difficile da affrontare: “Dopo la sua morte ho fatto vent’anni di terapia”, ha ammesso.

La cantante ha raccontato il difficile impatto che ha avuto sulla sua vita la morte di Baroni: “Quell’esperienza personale la definisco una voragine, ognuno di noi passa in un tunnel del dolore e poi decidi di attraversarlo e di essere una persona diversa, se decidi di non morire e sopravvivere devi trovare strumenti per andare avanti. Quello è stato un buco nero nelle nostre vite: sembra sempre accaduto da poco, se ti concentri sulla mancanza della persona è come se fosse successo un attimo fa. Io sono stata molto aiutata a superare quel periodo, ebbi un crollo totale, non me ne rendevo neanche conto, è stata una cosa troppo violenta e ingiusta. Non avevamo finito di dirci tutto”.

A qualcosa, però, il dolore è valso: “Ho imparato che non bisogna lasciare in sospeso nulla, le cose vanno vissute quando ci sono. Mi aveva lasciato un messaggio la sera prima che ho conservato per tanto tempo e poi non l’ho trovato più sul telefono: l’ho preso un segno che dovevo andare avanti”.

giorgia-emanuel-lo-samuelE l’amore ha bussato nuovamente alla sua porta qualche tempo dopo. Nel 2004 si è innamorata del ballerino Emanuel Lo, da cui ha avuto il figlio Samuel, dopo due aborti che le avevano fatto temere di non poter avere bambini.

“Una donna è madre anche senza figli”  ha affermato la cantante che ha poi rivelato: “Il matrimonio? Emanuel me l’ha chiesto prima che nascesse Samuel, ho detto sì ma se la donna non organizza il matrimonio, l’uomo non lo fa. Ed è finita lì. Stiamo insieme da tanto, ma senza matrimonio non è come essere sposati”.

Per organizzarlo, però, c’è tempo. Attualmente Giorgia è impegnata nei palasport col tour a supporto dell’album Pop Heart, e ha annunciato che potrebbe proseguire la tournée anche nei mesi estivi: “Vedremo se aggiungere anche delle date in estate“.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...