Claudio Cecchetto non ha dubbi: “Mia moglie è stato il mio più grande successo”

Claudio Cecchetto, ospite di Eleonora Daniele nel salotto Storie Italiane, ha ricordato il grande maestro Mike Bongiorno: “Gli devo tutto, lui ha scoperto il mio talento”, ha ammesso. Raccontando, però, una piccola gaffe del conduttore amatissimo: “Fece una gaffe con me che non dimentico. Venne a trovarmi in radio dicendo: “Ti ascolto sempre”. Ed ecco la gaffe: mi disse che mi seguiva a mattino, ma io non gli rivelai che la mattina non trasmettevo”. Ci vide lungo Bongiorno, quando decise di puntare su di lui: Cecchetto, dj e talent scout, ha lanciato lo storico il brano cantato da intere generazioni, Gioca jouer, che è stato tradotto addirittura in cinese. Quel brano, composto come musica da Claudio Simonetti, divenne sigla del Festival di Sanremo 1981presentato dallo stesso Cecchetto con Eleonora Vallone.

Nel corso della trasmissione condotta dalla Daniele Cecchetto ha fatto intervenire in diretta tv su Rai1 anche sua moglie Maria Paola Danna dicendo commosso: “E’ stato il più bel successo della mia vita”. Una frase che non lascia spazio a doppie interpretazioni: una dichiarazione d’amore senza precedenti.