Cala il sipario su Sanremo68 ed è subito tempo di bilanci. Ora che il Festival della Musica Italiana si è concluso, infatti, non resta che tirare le somme. Ecco le nostre pagelle.

S7V6O2F26788-1110-kHbG-U1101291395415v3H-1024x576@LaStampa.itLa direzione artistica: VOTO 8
I dati di ascolto non mentono: il Festival è piaciuto e di sicuro il merito è di Claudio Baglioni, direttore artistico di questa edizione. Alcune gag, però, sono state scontate e altre copiate, ma ormai siamo abituati e dunque perdoniamo a Claudio qualche pecca. Non gli perdoniamo, invece, le giacche imbarazzanti e il volto tirato dal botox!

resizerI conduttori: VOTO 9
Avevamo qualche dubbio sulla squadra dei conduttori, invece ci siamo ricreduti. Michelle Hunziker, unica vera presentatrice del Festival, è sempre al top: con un sorriso e una battuta riesce a sdrammatizzare qualunque intoppo. Bravo Favino, un po’ meno Baglioni che è apparso incerto, lento, impassato, nonostante i tentativi di fare cabaret.

fiorelloFiorello: VOTO 10
Fiorello è sempre Fiorello: è trascinante, divertente, esaltante. Il ruolo di scaldapubblico gli calza a pennello: un buon 70% del successo di questo Festival è sicuramente suo! E sono già tanti i fan che sperano che il prossimo anno la kermesse venga affidata a lui, magari in coppia proprio con Michelle!

034324450-494994a4-627f-4367-ade4-7c2ecf97caa3Le canzoni: VOTO 7
La prima cosa che salta all’occhio nel parterre canoro di quest’anno è la scarsa presenza dei talent che, ci duole dirlo, in qualche modo ha giovato al Festival. Dopo 4 passaggi in TV lo possiamo dire a gran voce: abbiamo ascoltato buona musica! Ce n’era più di una, in verità, che meritava il podio: bravo Red Canzian, tipicamente Pooh il brano di Facchinetti e Fogli, strepitosa la canzone de Lo Stato Sociale, Annalisa al top… Ma si sa: Sanremo è una gara e solo una può vincere.

f75c256f76ce49851f010fcf6eeff0baGli ospiti: VOTO 8
Azzeccatissimi gli ospiti che si sono avvicendati nel corso delle serate anche se non ci ha entusiasmato la richiesta di canzoni italiane agli stranieri. La Nannini e Paoli hanno carisma e statura, emozionante Fiorella Mannoia, semplicemente strepitosa Laura Pausini che ha regalato al pubblico fuori e dentro l’Ariston uno show straordinario. Apprezzatissima la scelta dell’artista di Solarolo di uscire dal Teatro e coinvolgere nello spettacolo anche il pubblico non pagante accorso alle transenne fuori dalla struttura.

Di Sonia Russo

Annunci