Marina_Ripa_Di_Meana2“Questo sarà il mio ultimo Natale”, questa la frase choc e profetica di Marina Ripa di Meana, la quale è venuta a mancare lasciando nello stupore amici, familiari ma anche un pubblico affezionato.
Purtroppo una lunga malattia le ha portato via la vita, ma non l’ ha di certo condizionata nel proseguire del suo lavoro, nonostante tutto. Sempre attiva ha portato la sua vivacità nei salotti dei vari programmi televisivi. Ma chi era Marina Ripa di Meana? Di certo una donna di grande carisma, che non ha mai stentato a portare alla ribalta le sue convinzioni, anche se a volte scomode o apparentemente inadatte. Nata a Reggio Calabria, il 21 ottobre 1941 il suo vero nome era Marina Elena Puntrieri. Piena di vitalità e senza inibizioni, ha iniziato la sua scalata al successo pubblicando la sua autobiografia nel 1984, dal titolo “, I miei primi quarant’anni”. Un libro che ha provocato un certo scalpore dati i racconti disinibiti ma veri. Questo evento le aprì comunque la strada nel mondo dello spettacolo e, dopo varie vicissitudini, la colloco’ tra i più amati o malvoluti del pubblico; nessuna via di mezzo per Marina, che passionale ha sempre optato per mostrare se stessa senza alcuna influenza esterna.
La buona condotta non era la sua specialità, tanto da imporsi, molte volte, con fare fermo e deciso incurante se le circostanze fossero idonee. Ma lei piaceva per questa sua propensione a ribaltare le regole perché, in realtà, era una brava donna, e il suo io, trasmesso con audacia, ha sempre proiettato valori condivisi dai più; i suoi modi erano il suo tratto distintivo.
Marina si è spenta nella Casa di famiglia a Roma, ma ha lasciato un segno molto forte nel cuore del folto pubblico che la sosteneva.

di Daniela C. G.

Annunci